ASSEGNAZIONE RISORSE REGIONALI PER INTERVENTI SOCIALI 2017

d

Contenuto pagin

Con d.g.r. n.6974 del 31 luglio 2017, Regione Lombardia ha approvato la ripartizione delle risorse del Fondo Sociale Regionale 2017.

La ripartizione del Fondo Sociale Regionale avviene mediante l’assegnazione in forma indistinta delle risorse per Ambito territoriale e comporta, da parte dell’Assemblea distrettuale dei Sindaci, la definizione di criteri di utilizzo delle stesse, approvati coerentemente alle indicazioni regionali ed agli obiettivi, alle priorità e agli interventi individuati nel Piano di Zona 2015-2017.
Le risorse per l’anno 2017 sono destinate a sostenere le unità d’offerta sociali, servizi e interventi,  afferenti, in particolare, alle aree Minori, Disabili ed Anziani.

Brevemente si richiamano le unità d’offerta della rete sociale regionale che possono essere sostenute dal Fondo

AREA MINORI
- Servizi per la prima infanzia: Asili nido e nidi aziendali, Micronidi, Nidi famiglia e   Centri per la prima infanzia;
- Servizi diurni per minori: Centri Ricreativi Diurni e Centri di Aggregazione Giovanile;
- Servizi di assistenza domiciliare ai minori (ADM)
- Affidi: Affido di minori a comunità o a famiglie;
AREA DISABILI
- Centri Socio Educativi (CSE)
- Servizi di Formazione all’Autonomia (SFA)
- Comunità Alloggio Disabili (CAH/CSS)
AREA ANZIANI
- Servizi di assistenza domiciliare (SAD)


In particolare si evidenzia che:

• il Fondo Sociale Regionale assegnato è destinato al finanziamento delle attività per  l’anno in corso;
• ai fini della determinazione del contributo da assegnare all’Ente gestore, vengono   prese a riferimento le rendicontazioni delle attività, dei costi e dei ricavi dell’anno  2016;
• la rendicontazione viene presentata dagli enti gestori, pubblici e privati,   contestualmente alla richiesta di contributo, utilizzando strumenti cartacei o  informatici.

Per accedere ai contributi del Fondo Sociale Regionale, le unità d’offerta sociali dovranno essere in possesso o della autorizzazione al funzionamento oppure, ai sensi della l.r. n. 3/08, avere trasmesso al Comune sede dell’unità d’offerta la Comunicazione Preventiva per l’Esercizio- CPE, e aver ottemperato ad eventuali prescrizioni ATS.

Ai fini della rendicontazione delle attività anno 2016 sono da utilizzare gli Allegati già in uso per gli anni precedenti.
La scheda di rendicontazione, accompagnata dalla domanda di contributo sottoscritta dal Legale rappresentante dell’Ente gestore dell’unità d’offerta sociale, dovrà essere trasmessa entro il giorno 5 ottobre 2017, al seguente indirizzo di posta elettronica ufficio.protocollo@cert.montichiari.it ovvero a mezzo servizio postale al seguente indirizzo – Comune di Montichiari, P.zza Municipio 1 – 25018 Montichiari (BS)


Allegati:

Fac simile domanda

Modelli di consuntivo attività anno 2016