Accesso ai servizi diurni (CDD, CSE e SFA)

I servizi diurni per disabili si configurano come struttura d’appoggio alla vita familiare con l’obiettivo di aiutare la famiglia e consentirle di mantenere al proprio domicilio la persona disabile.

Centro Diurno Disabili (CDD):
COS’ È: consiste in un’unità d’offerta semi - residenziale  per disabili gravi che fornisce assistenza educativa ed interventi socio – sanitari e riabilitativi finalizzati alla cura della persona e all’integrazione sociale degli ospiti sia nel CDD che nel territorio di appartenenza.
Nell’ambito distrettuale N. 10 sono presenti N. 2 CDD gestiti dalla cooperativa “La Sorgente” con sede a Montichiari in Via Matteotti 21/B e a Ponte San Marco – Calcinato – in Via Romanelli, 12.
Il servizio è aperto dalle ore 09.00 alle ore 16.00 dal Lunedì al Venerdì

CHI HA DIRITTO:Accoglie persone disabili gravi di età superiore ai 18 anni e di norma sino ai 64 anni.

COME SI ACCEDE: La proposta di accesso al servizio avviene attraverso segnalazione del servizio sociale comunale o attraverso segnalazione dell’équipe operativa handicap dell’ASL di Montichiari previo parere favorevole del Gruppo Integrato.
 L’Ente Locale sostiene il costo del servizio con una compartecipazione dell’utenza che varia da un minimo del 10% a un massimo del 30%.

Centro Socio Educativo (CSE)
COS’E’ È una struttura diurna, integrata, non residenziale per disabili con difficoltà cognitive medie per le quali risulta opportuno un percorso socio - educativo animativo finalizzato al consolidamento, recupero e potenziamento delle autonomie personali, sociali e delle competenze relazionali e cognitive.
Il servizio è aperto dalle ore 08.30 alle ore 16.00 dal Lunedì al Venerdì.
Nell’ambito distrettuale N. 10 è presente N. 1 CSE della cooperativa “Il Quadrifoglio Fiorito” a Calvisano in via Ponterosso, 43

CHI HA DIRITTO. Accoglie persone con disabilità cognitive medie di età superiore ai 18 anni e di norma sino ai 64 anni.

COME SI ACCEDE. La proposta di accesso al servizio avviene attraverso segnalazione del servizio sociale comunale o attraverso segnalazione dell’équipe operativa handicap dell’ASL di Montichiari previo parere favorevole del Gruppo Integrato.
L’Ente Locale sostiene il costo del servizio con una compartecipazione dell’utenza che varia da un minimo del 10% a un massimo del 30%.


Servizio Formazione all’Autonomia (SFA)
COS’E’. È un servizio sociale territoriale rivolto a persone disabili che, per le loro caratteristiche, non necessitano di servizi ad alta protezione, ma di interventi mirati all’acquisizione di maggiori autonomie utili per il futuro nel contesto familiare, sociale e professionale.
Nell’ambito distrettuale N. 10 sono presenti N. 2 SFA: lo SFA della cooperativa “Il Quadrifoglio Fiorito” a Calvisano in via Ponterosso, 43 e lo SFA della cooperativa “La Sorgente” a Montichiari in Via Matteotti 21/B.
Il servizio è aperto dalle ore 08.30 alle ore 16.00 dal Lunedì al Venerdì.

CHI HA DIRITTO
Hanno diritto ad accedere persone con disabilità medio – lievi dai 18 anni ai 35 anni d’età.

COME SI ACCEDE
La proposta di accesso al servizio avviene attraverso segnalazione del servizio sociale comunale o attraverso segnalazione dell’équipe operativa handicap dell’ASL di Montichiari previo parere favorevole del Gruppo Integrato costituito.
L’Ente Locale sostiene il costo del servizio con una compartecipazione dell’utenza che varia da un minimo del 10% a un massimo del 30%.